Pasqua al Mercadante Aprile 2020

pasqua2020mercadante 1 

Il campo con l'erba naturale è una spettacolo da vedere in Via Mercadante.
Il sole di questi giorni lo sta aiutando e non gli manca l'acqua.
Ogni tanto una spuntatina ai ciuffi più alti e via le erbacce che si insinuano per infettarla.
Già l'infezione, l'emergenza sanitaria, il covid-19.
Il campo del Mercadante ... e dall'altra parte l'ospedale Giovanni Bosco: campo di battaglia da oltre un mese.
Uno dei primi terreni di gioco in cui è iniziata la partita più difficile.
Quanti lutti da un nemico invisibile! Le erbacce le puoi individuare, il virus no.
E allora bisogna stare in casa per non dargli terreno fertile che lo fa sviluppare ulteriormente.
Lo so, ci si annoia. A chi lo dite!
Sono cresciuto all'aria aperta e non c'è niente di meglio, sopratutto se è il tuo lavoro te lo permette. Ed il calcio me lo ha permesso: pioggia, vento, caldo, neve, avversari. Non mi hanno mai fatto paura. Ma il virus si!
Il calcio è il mio lavoro ed una parte importante della mia vita.
Definirlo una lavoro è sin troppo: una passione, un divertimento. Senza stress, senza angosce.
Un sano modo di far crescere i ragazzi in gruppo e dare sfogo alla loro esuberanza. E in gara dai tutto, vinci, perdi, commetti qualche scorrettezza, ti arrabbi con l'arbitro o con il mister per una sostituzione o con un compagno per un passaggio sbagliato. Ma poi al triplice fischio stop: tutti amici, arbitro, avversari e compagni!
La vita è la scuola, lo studio, il lavoro per chi ce l'ha e per chi lo cerca. Un parente malato. Un amico triste. La famiglia.
La grande famiglia del Mercadante che oggi mi manca tantissimo.
Mi manca vedere correre i piccoli amici, i ragazzi della scuola calcio e anche quelli del settore giovanile: uno spettacolo che non ha prezzo.
Meglio anche di una partita di Champions!
Come Atalanta vs Valencia: c'ero.
Doveva essere una festa, è diventata probabilmente la benzina che ha fatto deflagrare l'esplosione del contagio.
Ma oggi è giusto così. Che tutto lo sport si fermi per dare precedenza al bene più prezioso: la salute!
E' giusto che stiamo a casa.
E' giusto che aiutiamo i medici, gli infermieri e tutti gli operatori rispettando le indicazioni delle autorità.
Adesso è il momento di fare quello che ci chiedono.
E il calcio per una volta può aspettare.
Ripartirà certamente, ma quando le Autorità daranno nuovamente il via.
E in questa Pasqua il Mercadante sarà vuoto e muto.
Niente tornei, niente partite.
Niente genitori a fare da supporto e niente scambio di auguri mentre vengono ad accompagnare i ragazzi in Via Mercadante.
Niente voci che si levano dalla tribunetta o dai bordi dei campi.
Silenzio. Silenzio in onore delle tantissime vittime.
Sento solo il dovere di inviarvi i miei auguri perché possiate vivere la Pasqua nel migliore dei modi e perché attraverso i social possiamo far risuonare le nostre voci di speranza.
Salutiamoci sulla nostra pagina Facebook, vi aspetto ... al più presto in Via Mercadante.
Buona Pasqua a tutti.

Simone Loria

10/4/2020

 

IL PUNTO DELLA SITUAZIONE

DI RINALDO GOTI

Fino alle 12,30 di domenica mattina i giovani atleti della Virtus Mercadante avevano collezionato 

percorso netto: 4 partite, 4 vittorie e quindi sulla scia dei risultati positivi arrivava la spinta per i compagni dell'Under 15. Ma il nostro resoconto si ferma domenica con la gara svoltasi al mattino dall'Under 17 perchè l'Under 15 non ha potuto scendere in campo per disputare la sua gara per via delle disposizioni del Governo Italiano, che già in mattinata aveva sospeso anche le gare dei professionisti, a tutela della salute pubblica per la situazione che tutti conoscerete legata al corona virus.

Non sapremo mai se questa settimana avessero fatto l'en plein! Ma dati i risultati va già bene così.
Ma ieri è stata una giornata speciale non solo per l'importanza dei risultati conseguiti, ma perchè il nostro buon Marco Taiani ha documentato il tutto con la sua solita capacità di effettuare riprese accurate corredate da un sapiente e coinvolgente commento, da esperto radiocronista: anche senza il supporto delle immagini credo che ciascuno di noi sarebbe stato in grado di vedere le azioni di gara grazie al suo racconto!
E quindi le gare del 2004 e della Juniores sono entrambe supportate dalle belle immagini riprese dall'impianto di Via Mercadante 133.
E allora più che leggera la cronaca di queste due partite troverete quello che le immagini e la cronaca di Marco Taiani non vi hanno raccontato e cioè ben poco!
Il riepilogo quindi per iniziare:
Under 19 torna alla vittoria in casa contro l'Ardor San Francesco per 3 a 2
Under 17 vince  3 a 1 contro lo Spazio Talent Soccer
Under 16 vince in casa per 2 a 0 contro il Fiano Plus
Under 15 rinviata
Under 14 vince fuori casa per 3 a 0 con il San Mauro
  • L'Under 16 di MIster Comentale
 20200222under16mercadante 800
Gara di cartello quella del girone B di Torino per il campionato di categoria che vede il confronto tra le squadre che occupano le piazze immediatamente successive al podio e rispettivamente quarta in classifica, quella della società Fiano Plus, e quinta ad un punto quella di casa: poteva essere sorpasso e al termine della gara sorpasso è stato per la vittoria conseguita per 2 a 0 con il più inglese dei risultati.
E non solo sorpasso è stato perchè i padroni di casa, per via della concomitanza dei risultati della giornata odierna in cui la prima e la seconda continuano a vincere, ha la soddisfazione di raggiungere in classifica la squadra che occupava fino ad oggi da sola la terza posizione, oggi sconfitta sul terreno amico. E quindi la settimana prossima, nel caso i campionati dovessero svolgersi regolarmente, si riprenderà con la seguente classifica: Ciriè 49, Caselle 43, Mappanese e Virtus Mercadante 33, Fiano Puls 31.
E la Virtus Mercadante farà visita alla Capolista.
E il Caselle sarà li a sperare in una reazione d'orgoglio dei Granata e di una eventuale sconfitta dei NeroAzzurri (loro sono RossoNeri!) per accorciare le distanze. Granata che nella gara di andata avevano fatto benissimo, ma avevano lasciato l'intera posta agli avversari pur disputando una delle migliori gara di stagione per non aver sfruttato nessuna delle 8 palle gol create. 
  
Servizio fotografico sulla pagina FB della Scuola Calcio Mercadante.
E allora, date le premesse, solo i commenti di questa gara in ordine sparso! Pronti e via! 
La voglia di calcio e di gol di Loris Vessichelli, capitano di giornata per l'assenza tra i titolari di Diego Carlucci che non ha voluto mancare per questa importante sfida e per festeggiare il compleanno del suo vice e anche la vittoria. Quando è ordinato e altruista (ossia passa la palla!) dal suo prezioso lavoro nascono sempre azioni pericolose come quella del primo tiro in porta (la gara praticamente era appena iniziata!) che si infrange sulla mano dell'avversario e causa il rigore. Un lavoro preziosissimo sulla fascia di competenza, difendendo e attaccando con una continuità impressionante: chissà cosa avrà fatto o detto al suo ginocchio che domenica scorsa la aveva messo fuori squadra!
piazza2004 129La classe di Nicolò Piazza supportata da una voglia straordinaria di giocare a tutto campo da falso nove (e quando gioca così non ce n'è per nessuno): stop, assist, contrasti e gol! Uomo "partita sky" come direbbe qualcuno!20200222memaj2004 131
 La straordinaria continuità di Dejan Memay, che trascina tutta la squadra con la sua verve e trasforma un rigore fondamentale praticamente a freddo.

20200222merlucca2004 127Ma tutto questo perchè al suo fianco c'era The Wall, al secolo Andrea Verlucca: puntuale come i treni giapponesi e preciso come un orologio svizzero!

Squadra messa in campo con accuratezza da Mister Comentale, che ha risposto presente a tutte le sollecitazioni dell'incontro e quando è stato necessario è arrivato il suo pronto richiamo in particolare nel secondo tempo per riprendere il filo del discorso. Gioco ben eseguito sulle fasce con azioni ficcanti in velocità con gli esterni concreti sia in fase d'attacco che in fase difensiva, centrocampo a fare da filtro e proteggere la difesa e far ripartire l'azione, magari dovrebbe ricevere più palloni di scarico da rigiocare da parte delle punte e magari controllare meglio quelli sporchi che intercetta, difesa al granito e solo due volte è stato necessario l'intervento puntuale e risolutore del numero uno di giornata Nicolò Ricciotti. Particolarmente difficile e determinante quello eseguito su un tiro ravvicinato dell'attaccante, deviando con un ottimo riflesso il pallone sopra la traversa, ma altrettanto importanti sono stati i tanti rinvii effettuati con precisione da fondo campo. Squadra con tante assenze che ha saputo seguire le indicazioni del Mister. Squadra che ha lottato in ogni zona del campo. Squadra che ha tenuto il pallino del gioco con continuità concedendo ben poco a quella avversaria. Squadra! Certo per battere il Ciriè ci vorrà oltre a queste doti ancora qualcosa e tanto di più. Ma se si parte da una Squadra, il di più prima o poi arriva e anche copioso. Se ci si aiuta in campo nessun risultato è precluso in partenza. E i cambi anch'essi sono stati necessari e utili per dare forze fresche, restituire il palleggio al centro del campo e riprendere la spinta. E perchè no, a sfiorare il terzo gol in almeno un paio di occasioni.
E poi la festa conclusiva per fare gli auguri di buon compleanno a Loris Vessichelli organizzata da papà Rino e mamma Silvia, sempre presenti a bordo campo, sia quando il loro figliolo ha esordito da ala destra, che quando ha deciso di fare il portiere, fino a quando è tornato ad apprezzare le gioie di quando si fa gol e anche un assist vincente!
Ciliegina sulla torta i risultati provenienti dagli altri campi, come a dire che zucchero non guasta bevanda.
Ed ora sotto con gli allenamenti per preparare la gara con il Ciriè. Sarà rivincita? Boh, dipende dalle loro gambe ma sopratutto dalla loro testa e dalla coesione di Squadra che riusciranno a raggiungere e mantenere.
Per non farla troppo lunga a voi il video integrale della gara con il Fiano Plus e le interviste.
  • L'Under 14 di Mister Loria
In contemporanea con la gara dell'under 16, i più giovani granata agli ordini di Mister Loria hanno superato senza particolari difficoltà i pari età della società San Mauro se si fa eccezioni alle condizione del campo di gara, che per l'occasione era il vecchio comunale in terra battuta. Risultato di 6 reti a 0 e avanti sempre a caccia della Mathi Lanzese.
20200222grecodirigentemercadante 500I commenti puntuali del dirigente Beppe Greco (due figli, due squadre, 2006 e 2003!) al rientro da San Mauro che potete vedere sulla pagina facebook: 
  • L'Under 19 di Mister Morreale
La speranza, di cui scrivevamo la settimana scorsa, sabato sera è diventata realtà e la squadra agli ordini di Mister Morreale a ripreso confidenza con i tre punti battendo una tenace e mai doma avversaria quale è stata l'Ardor San Francesco con il risultato di 3 a 2. Sempre grande equilibrio tra le due compagini quest'anno, infatti all'andata era finita per 2 a 2, ma in questa gara di ritorno è stato spezzato sicuramente dalla maggior voglia di vincere dei Granata e dalla determinazione e tenuta che hanno messo in campo per tutti i novanta minuti più recupero.
Ad un primo tempo ordinato, e praticamente dominato dove le marcature dovevano essere ben più di una conclusosi con il risultato di 1 a 0, è seguito un secondo tempo pirotecnico con ben quattro reti, due per parte che hanno permesso ai granata di mettere sotto gli avversari e accorciare le distanze in classifica per averli adesso a portata di mano. Ma dovranno essere confermati i progressi mostrati in questa gara e corretti i difetti.
E allora allenamento, allenamento e poi allenamento, ma nel frattempo a voi il video delle fasi salienti della gara cliccando QUI
20200222under19mercadante 782
  • L'Under 17 di Mister Loria
Ultima gara di giornata e quarta vittoria conseguita dai Granata con il risultato di 1 a 3 in casa della società Spazio Talent Soccer.
Non ci sono immagini, come di consueto, ma in compenso abbiamo ricevuto un bellissimo reportage a cura di Beppe Greco (sempre il dirigente di prima con i due figli uno nel 2006 e l'altro nel 2003 che è il la gara di cui tratterà) che vi proponiamo in versione integrale per farvi gustare le emozioni che lui stesso a vissuto che vengono fuori molto bene dalle sue stesse parole scritte ed inviate alla nostra redazione.
"Diciamo che noi facciamo sempre sia il buono che il cattivo tempo...così dice vero??
Abbiamo avuto sempre noi il pallino del gioco, a volte con delle giocate da applausi ...come in occasione del primo gol: palla al centravanti Greco (suo figlio Cristian!) che spalle alla porta scarica per Magaldi, che lancia sulla fascia destra Govoni, che dal fondo crossa forte e teso al centro dell'area, velo di Loria e tap in vincente di Plamada e 1 a 0. Il raddoppio: linee di passaggio di precisione chirurgica, stessa azione del primo gol ma cross dalla sinistra di Loria e tap in al volo di Govoni. Altra bella azione del trio "Greco Govoni Loria", sprecata a tu per tu con il portiere dal più piccolo dei Loria (il papà allena il 2007) che spara alto. Peccato! Così il primo tempo termina solo 2 a 0.
Secondo tempo ed inizio con ritmi più bassi e facendo prendere coraggio alla squadra avversaria. Perdita di concentrazione e conseguente distrazione difensiva da cui subiamo il gol che riapre la partita. Ma in panchina c'è Simone, il maggiore di casa Loria, e sopratutto la sua grinta che dà la carica e quindi riprendiamo le redini del gioco e per ben due volte Greco sfiora il terzo gol. Nella prima occasione si libera della doppia marcatura e girandosi verso la porta calcia fuori a fil di palo . Nella seconda riceve palla al limite dell'area spalle alla porta e con una gran finta lascia sul posto il marcatore, sull'uscita del portiere apre troppo il piattone e la palla sfiora l'incrocio dei pali. Nonostante il gol mancato, azione da applausi. Al 30' della frazione finalmente arriva il terzo gol che chiude definitivamente la gara. La palla esce fuori da una mischia e Govoni la colpisce con precisione 
vincente ed il suo tiro gonfia la rete: 3 a 1.
Queste gare potrebbero essere concluse facilmente, ma a volte si complicano per le troppe azioni gol costruite e non concretizzate".
Commento al commento
Abbiamo pubblicato questo stralcio scritto da Beppe Greco perchè conosciamo l'equilibrio e la serietà che lo contraddistingue. Dirigente sempre disponibile e nelle sue dichiarazioni sempre dal profilo basso, senza mai far prevalere i trionfalismi o lo critiche esasperate a nessuna delle componenti del gioco del calcio arbitro compreso: insomma un dirigente punto di riferimento per tutti, calciatori e genitori, come tanti altri che collaborano nella Virtus Mercadante e di cui Simona Loria può andare fiero.
E ci rivolgiamo anche ai tanti altri dirigenti: fateci avere i vostri commenti, saranno senz'altro utili ad arricchire il nostro resoconto settimanale e rendere gradevole ed interessante la lettura del sito della Scuola Calcio Mercadante.
  
Rinaldo Goti

autoshop660x180 2